Archivi del mese: gennaio 2012

Non può fare male

  Mi rannicchio. Qua sotto.   Non può fare male, più male ancora di questo corpo freddo.   La zattera è passata, ferma di pioggia al bus-stop si è avvelenata il legno gracchiando sull’usura del suo sale. Corvo in tralice. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

Prendo nota

  Non ho sempre qualcosa da dire o anche solamente da pensare ecco, adesso è uno di quei momenti e le ossa fanno male per il vuoto che risuona come un belato senza animale o una stecca proprio in petto … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Carteggio [variazioni]

Carteggio [variazioni]     (ora tutta la vita è nel mio sguardo, stella su di te, sul mondo che il tuo passo richiude). Cristina Campo                                                One   Carissimo P., e se anche fosse che non mi ami … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

[Deve essermi stata preclusa la costa bianca di una spiaggia al sole]

    Avete visto?   Porte chiuse, sbarrate a crocifisso ometti in fuga, oleosi   canali pressapoco   quasi televisori portavasi in afflizione rompighiaccio a cercare ognuno la propria pinza   un’amnesia nervosa collettiva o un elettroshock   avete visto? … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Sedicigennaioduemiladodici

   Potevi aspettare. Oggi saresti stata felice, un gran giorno per te. Ti saresti commossa e poi avresti riso, perla tra schiume di mare.   Avresti ricordato i giorni spesi a ritagliare articoli, scrivere, tentare una telefonata, correre a un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

La scrittura interiore

  E io sto qua, resto, a buttarmi cenere addosso come un disordine senza pace   sto qui, reclinata, commossa da non saper dire, muovere le dita efficacemente sembrando avvezza al dolore.   Sto qui, resto sveglia intercalo parole a … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Non è l’amoremiele

Non è l’amoremiele quello che trabocca.   E’ un gesto insano dalle labbra che cede il passo al contraltare della pelle   e tutto sembra mare in piena, lo schiaffo d’acqua generosa che reclama la sua terra.   Non è … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Tu manchi a me

    Tu manchi a me in un interno notte tra l’andirivieni di lampade su carte consuete e un malessere che resta fuori, impigliato. Tu manchi a me a tal punto che risollevo la penna sottile carato che fa la … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Adagietto

      Ci sarebbero cose da fare, parole da dire, pensieri da viaggiare.   Ci sarebbero un sasso, tondo e bianco, laggiù, tra il mare e la luna e un viale stretto di penombra o una foglia larga, rossa … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti