Come fosse solo vento

Io sono antica, solitaria, bellissima.

 

Sono una bellissima cosa invecchiata

che non ti assomiglia

che a notte fa paura e poi commuove.

 

Sono una perla bellissima caduta

sull’incrostazione della spiaggia

 

io parlo

a tutte le creature desiderose

a tutte le creature devastate

 

ho voce di crepuscolo.

 

Io canto

quando il resto del mondo si confonde

tra i gesti inoperosi

del fare sonno

 

mi mescolo agli aghi di pino

mi restituisco a un viottolo di terra

contorta

che cerca il mare con dita povere

 

io mi assottiglio

e resto verde resinosa

resto sognante

pietra azzurra infinita

 

in un gesto, io, mi riconosco

mentre nego questa pagina vuota

mi inchino, la recito a memoria

e poi mi piango.

 

Tutto il dolore addosso

ma non resisto al cielo

da una finestra aperta di settembre

all’intreccio di un corallo tra le dita

 

al sole blu

quando è mattino

e si perdono nuvole

per niente

come fosse solo vento.

 

 

Iole 16 settembre 2012

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Come fosse solo vento

  1. massimobotturi ha detto:

    perché hai natura di acqua, di sirena
    ed è pura

  2. linodigianni ha detto:

    le note sono sette, sempre quelle, come è possibile allora ricavare queste tue variazioni?
    Bentornata

  3. ioletroccoli ha detto:

    Grazie infinite a entrambi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...