Archivi categoria: Uncategorized

Blu/fredda

Ho perduto il verso d’amore[non lo trovo più, è come un sassoaguzzo risplendentesotto la schiena che rotola] sono fuori_fuocoadessorossa dove dovrei essere biancabianca dove dovrei apparirerossa.Eppure, se ci penso benemi sento blu/freddaanche se sei tu a parlarmi blufredda sirena – … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Se fossi altra

Se fossi altra, ora, io ti canterei. E sentirei il tonfo nero delle parole mie che scorrono e arrivano alla morsa, quella che stringe ogni oltre viaggiare che inchioda, afferra.   Ma sono neve adesso, quella più sporca che accende … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Necessità

    Non per peccato né per vanità mi sono fatta cosa sotterranea creatura traslucida, vaga nel respiro perennemente distratta   roba di poco conto, insomma.   E nemmeno per presunzione ho guardato il fondo come se fosse prato senza … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Come fosse solo vento

Io sono antica, solitaria, bellissima.   Sono una bellissima cosa invecchiata che non ti assomiglia che a notte fa paura e poi commuove.   Sono una perla bellissima caduta sull’incrostazione della spiaggia   io parlo a tutte le creature desiderose … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Dicono che è normale

  Dicono che è normale questo essere come sono questo saltare in piedi al mattino come per un terremoto una visione che scivola veleno dai margini e la gatta che mi osserva.   Dicono che è normale senza trapiantare più … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 12 commenti

Del mare in me

Quel poco che sento mescola il rumore del mare in me   e arrivano profumi insospettabili dietro l’angolo del grande negozio in bilico su neve sporca di colline basse in mezzo a pesci parcheggiati come auto estenuate.   Arrivano di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Io sono la madre

     Io sono la madre vecchia la pensierosa, assorta. Sono la spira derubricata al dito (isolamento e stupore dentro l’ufficio vuoto) la seduta senza paglia il ricciolo di lana.   Sono la madre antica, inoperosa guardarobiera vestita in gesso … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

Non può fare male

  Mi rannicchio. Qua sotto.   Non può fare male, più male ancora di questo corpo freddo.   La zattera è passata, ferma di pioggia al bus-stop si è avvelenata il legno gracchiando sull’usura del suo sale. Corvo in tralice. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

Prendo nota

  Non ho sempre qualcosa da dire o anche solamente da pensare ecco, adesso è uno di quei momenti e le ossa fanno male per il vuoto che risuona come un belato senza animale o una stecca proprio in petto … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Carteggio [variazioni]

Carteggio [variazioni]     (ora tutta la vita è nel mio sguardo, stella su di te, sul mondo che il tuo passo richiude). Cristina Campo                                                One   Carissimo P., e se anche fosse che non mi ami … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti